Tre negozi di antichità e decorazione, a Verona e Milano. Pescetta, 30 anni di antiquariato e decorazione.

NEWSLETTER

Follow us

Search

Pescetta

Trend 2020: Elementi stilistici.

Parole d’ordine: rottura degli schemi, creatività e personalizzazione, ritorno alla familiarità e alla natura.

  • Verde: utilizzare belle piante aiuta a distogliere l’attenzione da un ritmo piatto per aggiungere altezze o riempire vuoti, per legare diversi elementi con leggerezza e armonia. Una pianta può decorare un angolo, diventare un divisorio un pannello non invadente e funzionale. Diventa elemento attivo che necessita di attenzione e cura, coinvolgente e parte dell’ambiente. Nessuna pianta è uguale all’atra e la sua presenza porta personalità alla stanza. Con le piante si creano diretti riferimenti allo stile che si vuole imprimere: palme per un tocco tropical, lavanda per lo stile provenzale, abete per un richiamo scandinavo, e così via. Il Design Biofilico approfondisce ulteriormente la relazione uomo natura. Esso ci ricorda come in una realtà iperc-onnessa sia facile dimenticarci delle nostre radici istintive e naturali. Aggiungere una parete verde aiuta ad andare in questa direzione. Il verde non è più solo un elemento di stile ma anche architettonico, per ritrovare i benefici del legame con la natura.
  • Mobili antichi e vintage: le tendenze del mobile riflettono i cambiamenti nel modo in cui viviamo. Il nostro desiderio di uno stile di vita sempre più sostenibile, ad esempio, sta portando un rinnovato interesse per i mobili vintage e antichi. I pezzi vintage non solo hanno un bell’aspetto ma sono anche un modo semplice per integrare prodotti sostenibili nella casa. In effetti, Sotheby’s Home ha visto le sue vendite vintage e antiche aumentare del 35% nell’ultimo anno, un tale slancio riflette i mutevoli atteggiamenti verso l’ambiente e il consumo. Le persone stanno diventando sempre più consapevoli di come le loro abitudini di acquisto e la vita quotidiana abbiano un impatto sull’ambiente. Per questo motivo stanno trovando il modo di frenare questo impatto e di essere più eco-compatibili.
  • Legno , arredamento tradizionale. La crescente popolarità del vintage e dell’antico indica un più ampio ritorno all’arredamento tradizionale in generale, includendo forme classiche; stampe, paesaggi e ritratti, carta da parati, tappezzerie e passamanerie per creare stanze esuberanti, stratificate e piene. Anche i tradizionali mobili in legno fanno parte di questo! Tra i favoriti figurano arredi del periodo Luigi XVI, Impero e Art Deco. Il legno come materiale fondamentale, segno di stabilità e di resistenza, in grado di dare familiare sicurezza attingendo nei ricordi di infanzia e del passato. Non mancano elementi di rottura e reinterpretazione come l’alternanza di opere d’arte contemporanee o elementi architettonici innovativi per tocchi eclettici ma il bisogno di ritorno al passato è forte e chiaro.
  • Mobili in paglia intrecciata: per introdurre ordinata leggerezza e freschezza. Per ringiovanire e togliere formalità. Nel 2020 vedremo molta paglia, canne di bamboo, vimini, rattan, raffia. Ovunque, dalle poltrone in vimini, alle chaise loungue in paglia, ai comodini e a alle scrivanie in rattan. La paglia è un materiale multifunzionale e poliedrico, che si può applicare a superfici diverse e che si presta ad essere reinventato esagerandone la trama o incrociandola con altri materiali e filati per aggiungere comfort e contemporaneità. Si tratta di una leggera alternativa all’imbottitura utilizzata per dare subito un tocco tropical e richiamare l’ordine tramite il pattern classico ed intrecciato secondo una trama costante e lineare.
You don't have permission to register